La Focsiv premia il volontariato internazionale, quest’anno c’è anche lo Sve

C’è tempo fino al 27 giugno per partecipare al «Premio del volontariato internazionale» organizzato dalla Focsiv, la Federazione organismi cristiani di servizio internazionale volontario nata nel 1972, alla quale oggi aderiscono 65 associazioni. Quest’anno il quadrata_premiofocsivduepremio arriva alla 22ma edizione con una novità, perché alla categoria finora proposta («Volontariato internazionale») ne è stata aggiunta un’altra: «Giovane volontario europeo». I premiati saranno quindi due: un volontario impegnato in un progetto in qualunque parte del mondo, e un altro che invece sta svolgendo il Servizio volontario europeo (o l’ha concluso da non più di sei mesi).

Per lo Sve questo premio rappresenta un passo in più verso un riconoscimento sociale diffuso. A spiegarlo alla Repubblica degli Stagisti è Simona Rasile, responsabile Comunicazione della Focsiv… «Quando abbiamo pensato di innovare il premio, allargando le categorie alle quali partecipare, abbiamo scelto lo Sve perché questo programma dell’Erasmus+ rappresenta un esempio importante di impegno ed esperienza interculturale, molto utile alla formazione dei giovani e alla valorizzazione della dimensione europea».

Continua a leggere su la Repubblica degli Stagisti

Questa voce è stata pubblicata in MieiLavori, Repubblica degli Stagisti, Sve e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.