«Il servizio volontario europeo in Romania mi ha insegnato che tutto è possibile»

“Credo che per me lo Sve abbia avuto un alto valore professionale. La metodologia dell’educazione non formale, alla quale purtroppo si attribuisce ancora poca importanza, ha arricchito molto le mie compmarisa_quadrataetenze. E poi ho imparato ad affrontare situazioni imprevedibili. Se ad esempio ti aspetti di lavorare con dieci bambini in una classe e poi ce ne sono venti, devi cambiare il programma e adattarlo agli spazi ridotti. E devi farlo in fretta perché magari hai solo un’ora. Oppure ho imparato a creare attività a partire da materiali semplici, come la carta. Inoltre ho decisamente migliorato il mio inglese, e anche il romeno che avevo già studiato durante il Leonardo. Ora ho un livello C1 di romeno, certificato con un esame che ho voluto sostenere prima di tornare in Italia”.

Continua a leggere la storia di Marisa su la Repubblica degli Stagisti

Questa voce è stata pubblicata in Repubblica degli Stagisti, Sve e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.