Andy premiato al World Press Photo. Ma tra i quotidiani soltanto La Stampa ha pubblicato la notizia in prima pagina

I grandi quotidiani italiani oggi hanno dimostrato la loro considerazione per la fotografia. Solo La Stampa oggi ha pubblicato in prima pagina la notizia del secondo premio assegnato nella categoria “Ritratti” ad Andy Rocchelli, il fotoreporter di Pavia ucciso in Ucraina il 24 maggio del 2014. Aveva 30 anni. È stato premiato un servizio estratto da “Russian Interiors”, un progetto che oggi è un libro del collettivo Cesura, fondato da Andy nel 2008 insieme ad altri ragazzi.

Andy_Russian Interiors_World Press Photo
La fotografia scelta da La Stampa è una di quelle che solo i grandi fotografi possono scattare, unendo composizione, colori ed emozioni che emanano dalla posa del soggetto.

Andy, scrivo queste poche righe perché faccio fatica. L’ultima volta che ti ho visto non eri ancora diventato papà, e quando ti penso ho il rimorso per non averti detto in faccia della mia stima nei tuoi confronti, per non avere cercato occasioni di incontro professionale dalle quali imparare qualcosa da te. Strade diverse, e poi io sono solo un semplice cronista.

Ciao Andy. Di sicuro non ti sei stupito per le prime pagine di oggi. Ti sarai anzi stupito per quella della Stampa.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.